Digital Health, soft skills e formazione specialistica sono i pilastri della partnership tra Italian Medical Research – agenzia specializzata in formazione e ricerca in ambito medico scientifico e leader nella formazione al counselling sanitario – e Paginemediche, la piattaforma digitale integrata che facilita la connessione fra medici e pazienti migliorando la gestione della salute dalla prenotazione della visita alla possibilità di usufruire del teleconsulto.

Attraverso la propria piattaforma di e-learnig, Italian Medical Research offre ai professionisti della salute italiani un aggiornamento costante. Aggiornamento fruibile da ogni device e in ogni momento. Paginemediche arricchisce, così, la sua offerta di servizi.

Un supporto per l’evoluzione della professione medica e il miglioramento delle attività di prevenzione

L’obiettivo è continuare a supportare l’evoluzione della professione medica e dei suoi processi di gestione della pratica clinica. Il tutto anche grazie all’utilizzo di nuove skill e servizi digitali.

 “Sono contento di questa nuova partnership che ci permetterà di avere un’offerta formativa in ambito di Digital Health unica in Italia e che permetterà ai nostri 50.000 sanitari di rispondere in modo competente alle esigenze dei propri pazienti.

La partnership che stiamo costruendo va anche oltre i percorsi di formazione e guarda a progetti complessi. Progetti che mirano a un miglioramento delle attività di prevenzione, a una riduzione della spesa sanitaria e a un processo di umanizzazione delle cure. E ciò potrà permettere a molti anziani di poter vivere la propria casa e gli affetti familiari fino alla fine”, afferma Antonio Arigliani, Ceo di Italian Medical Research.

“Portare il nostro know ai medici e promuovere la Sanità digitale nell’interesse dei pazienti, dei caregivers e di tutti gli stakeholder del sistema sanitario è il nostro scopo. Questa partnership ci permette di compiere un importante passo in avanti e di unire divulgazione ed esperienza in un mix utile e di facile fruizione”, sottolinea Graziella Bilotta, CEO di Paginemediche.

Se sei un medico, scopri di più QUI.


Show CommentsClose Comments

Leave a comment